Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 19 febbraio 2010

Lavoro minorile

        Lo sfruttamento dei minori è presente in tutti i paesi, soprattutto in quelli in via di sviluppo, dove è causa e conseguenza della povertà. Per combattere gli sfruttamenti e per sensibilizzare la popolazione sono state fondate molte organizzazioni, ma gli esiti non soddisfano. Qui sotto sono riportati alcuni dati:

    -nel mondo ci sono almeno 250 milioni di bambini tra i 5 e i 14 anni che lavorano. Quasi la metà è occupata a tempo pieno. A questi vanno aggiunti i bambini soggetti a sfruttamento sessuale.

    -dalle statistiche dell'Unicef risulta che il 61% del lavoro minorile è concentrato in Asia, il 32% in Africa, il 7% in America latina.

    -inoltre, poiché le multinazionali occidentali sempre più spesso trasferiscono le loro filiali nel Terzo mondo, dove con un costo della manodopera molto basso si possono produrre manufatti a basso contenuto tecnologico, i bambini qui trovano facilmente occupazione nei settori dell'export.

        Le malattie:

    -I bambini brasiliani che lavorano nei calzaturifici che producono scarpe per delle famose marche occidentali, respirano i mastici per 9 ore al giorno in un ambiente saturo di solventi al benzene. Dopo pochi anni hanno i polmoni e le mucose di occhi, bocca e naso praticamente bruciate.


"

Nessun commento:

Posta un commento